mercoledì 4 febbraio alle 20.00

Prenotazione obbligatoria, 25 euro

Nicoletta Fattorosi Barnaba ci porta, questa volta, idealmente sulle sponde, e sulle onde del nostro padre Tevere, per riscoprire la bellezza, l’utilità e il fascino di un fiume “dimenticato”. Ascolteremo il rumore dell’acqua che scorre e il brulicare della vita sulle sue sponde. Vedremo com’era Roma senza i muraglioni che arginano il fiume (forse meno sicura, ma nettamente più suggestiva), sentiremo la voce, attraverso Nicoletta, dei poeti che cantarono questo stupendo corso d’acqua e vedremo come si viveva e come si sfruttavano le opportunità che un fiume così importante dava alla città.

Oggi il Tevere sembra quasi un ospite della città; se ne sta lì, appesantito e silenzioso, con la sua voce coperta ormai dai rumori, e aspetta i turisti sui barconi o a passeggio sulle sue sponde. Una volta era la “strada” principale per il commercio, gli spostamenti, la vita.

Venite a scoprire come e a riascoltare la sua voce attraverso quella della nostra Nicoletta Fattorosi Barnaba.

Per informazioni
– 0632609104
– info@artstudiocafe.com
– InfoPoint Art Studio Café

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.