La gita a Tuscania di fine gennaio raccontata da chi l’ha organizzata, promossa, desiderata e animata: Alessandra Savelli.

Tuscania è stata veramente una bella scoperta, se non la vivi non si può capire. In queste poche righe provo a descrivervi l’esperienza che abbiamo vissuto noi, un “gruppetto” di 22 persone.

Il viaggio in pullman è stata tutta una sorpresa!
Il nostro autista Franco della GianesiBus si è presentato in modo singolare: appena arrivato ci dice di aver dimenticato la sua valigia al deposito dei bus a Civitavecchia. Andiamo a recuperare la valigia al deposito e finalmente si parte per nostra meta.
Arriviamo con più di un’ora di ritardo all’hotel Boscolo Etoile Academy. Una vera sorpresa:
una struttura moderna ricavata da un antico convento francescano. Provate a immaginare un ambiente medievale ristrutturato con tutti i particolari di un hotel a 7 stelle.
Le camere sono molto confortevoli, i letti comodi e soffici. Il bagno spazioso, con una grande doccia con soffione, luci fosforescenti multicolor nel corridoio che porta alle stanze.
La sera ci hanno preparato una grande tavolata e ci è subito venuta l’idea di fare una presentazione dei componenti del gruppo; ognuno di noi, quindi, ha preso la parola e si è presentato agli altri.
Abbiamo conosciuto lo chef Giuseppe Falanga il direttore dei corsi dell’Accademia e il protagonista del corso “vegetariano” in programma sabato pomeriggio alle 15:30.

La vera sorpresa di questo weekend è stato proprio l’appuntamento con lo chef Giuseppe e i suoi tre assistenti Sergio, Marco e Luca che ci hanno aperto le porte della “loro” sala. Quasi 5 ore di corso di cucina, una fatica devo dire che ci ha impegnato tutti fisicamente poiché abbiamo avuto compiti precisi, quali sbucciare patate, cuocere e fare la zuppa, tagliare i cipollotti, cuocere i cereali e fare il pane.
Entusiasmante oltre a essere stato anche “estenuante” visto che abbiamo finito alle 21:30.
La presentazione dei piatti, come solo la fantasia dello chef poteva creare, e la degustazione dei cibi preparati con le nostre mani ci hanno regalato una serata che difficilmente dimenticheremo!!!

Diciamo pure che il torneo di burraco è stato messo in secondo piano rispetto all’Accademia, alle basiliche romaniche e al Palazzo Farnese rinascimentale che abbiamo visitato in questi tre giorni di gita.

Non posso non nominare il vincitore assoluto di questo torneo durato tre giorni che è stato Vincenzo dei PESCI che merita i nostri complimenti per la sua generosità e ai teenager del gruppo che hanno dimostrato al torneo self control, eleganza e sangue freddo anche nei momenti difficili del gioco.
Grazia anche a Giovanna Mostardi, la nostra tour leader amante della Tuscia al punto di trasmetterci con il suo entusiasmo anche gli odori e i sapori di questa terra.

Dopo la visita all’Abazia di San Giusto, aperta in anteprima per noi dopo un restauro durato due anni e ancora non completato, ci siamo fermati a comprare l’olio di lavanda che ha poteri tranquillanti e sonniferi: la sera al ritorno nelle nostre case, massaggeremo le tempie con due gocce di olio di lavanda per addormentarci sereni.

Alla prossima gita! E visto che questa è riuscita così bene, mi adopererò per studiarne una ancora più bella!!!

Qui il video diario di Franco Vartuli

Non posso non pubblicare a questo punto la classifica generale del torneo di Tuscania rinnovando i complimenti a tutti e ringraziandoli per questa bella esperienza!
1. Vincenzo dei Pesci con punti 91
2. Alessandra frogghetta dei Dubai con punti 79
3. Renato dei Gemini con punti 75
4. Claudio con punti 71
5. Rosanna delle Cocche con punti 70
6. Carlotta Aronica con punti 65
7. Giorgia con punti 63
8. Laura dei Gemini con punti 62
9. Monica dei Dubai con punti 60
10. Fabri toddino dei Fama con punti 56
11. Maria Giulia con punti 56
12. Silvia con punti 56
13. Lorenzo Nacchi con punti 51
14. Giulia con punti 45
15. Francesca con punti 43
16. Franco con punti 34

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *