I vincitori dell’Aperitalent show

Come in ogni finale di stagione che si rispetti, o quando si conclude una trasmissione di successo, sono d’obbligo i ringraziamenti. Le serate della prima edizione di Aperitalent show non sarebbero state così divertenti, piacevoli e rilassanti se non ci fosse stato il coordinamento, la selezione degli artisti e la direzione di Matteo Menduni, giovane di talento e supporto indispensabile.
Non sarebbero state così frizzanti e briose senza i nostri special entertainer Armando Gattuso e Roberto Petrucci, che il pubblico (con la nostra amica Martina in testa) acclama a gran voce e segue con affetto e senza i quali a noi mancherebbe una parte importante in questo – e altri – eventi.
Non avremmo ascoltato musica e assistito a performance di così alto livello senza i nostri artisti, tutti, dal primo all’ultimo che si sono esibiti sul nostro palco, portando davanti a tutti la loro professionalità e le loro anime.
Non sarebbero state così calorose e intense senza il nostro pubblico, sempre più numeroso e attento, di data in data, che ha votato, applaudito, partecipato.
La selezione di altissima qualità e i nostri vincitori avranno sicuramente uno spazio nel mondo dello spettacolo grazie al supporto, ai consigli e ai voti delle giurie di qualità, che dalle selezioni alla finale si sono battute e concentrate per portare avanti i veri talenti.
Ringraziamo in maniera particolare i giurati della finale (Alessia – con la canzone Sometimes – e Umberto Scipione, Piera Pistono, Maretta Tannozzini, Sara Milani, Corrado Veneziano, Marina Fanfani e Cristina Sebastianelli con la sua esibizione a sorpresa tratta dallo spettacolo L’uomo del destino) che hanno avuto un compito arduo, visto l’alto livello dei finalisti.

Il giudizio finale ha decretato i sei vincitori e i due premi della critica, che con soddisfazione sono saliti sul podio e che rivedremo presto in Art Studio Café (e non solo, siamo sicure).
Cantanti:
1 classificata: Sara Di Paolo, con il suo repertorio jazz elegante e intenso e la sua voce dai toni inconfondibili
2 classificato: Flavio Spampinato, che difficilmente dimenticheremo nell’interpretazione, fra gli altri, del brano Ain’t no sunshine
3 classificato: Giovanni Bocci, che ci ha fatto venire i brividi con Il tempo delle cattedrali tratto dal musical Notre Dame de Paris

Premio della critica agli Acustinauti, con il loro inedito che ha emozionato tutti e a Marta Santini con una canzone scritta per lei dai The Jesters.

Attori:
1 classificato: Marco Ferrari con un divertente monologo (Vip Story) basato sui nomi dei Vip
2 classificato: Giuseppe De Siato con un originale pezzo inedito, in parte recitato e in parte cantato
3 classificata: Valentina Celentano, che ha interpretato la parte che fu di Sofia Loren in Matrimonio all’italiana

Premio della critica a Pablo Paffo con un irresistibile pezzo comico inedito.

Vi diamo appuntamento alla prossima stagione… alla scoperta di nuovi talenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.